Potrei parlare dei miei lavori in molti modi. Potrei dire che la tensione esistenziale si riflette nelle cadenze naturali delle forme, potrei dire che la luce della creativitá si rifrange in colori matematicamente disgiunti... Potrei dire altro ancora ma la realtá é un’altra. I miei gioielli nascono molto semplicemente dal puro piacere di creare qualcosa con le mani. Come in una besciamella ben riuscita io mescolo ingredienti e aspetto paziente che le mie mani li trasformino. La carta é il mio fedele alleato di giochi fin da quando ero bambino, carta e cartone non sono mai mancati a casa mia e per i colori, andavo a saccheggiarli di nascosto dalla riserva di vernici di mio padre. L’esperienza nel campo dei gioielli tradizionali mi ha insegnato l’amore per la precisione e la necessitá di progettare accuratamente il gioiello prima di passare alla realizzazione. La voglia di giocare e di sperimentare mi hanno spinto peró, a rigettare le ferree regole su cui si basa la gioielleria e a considerare i materiali preziosi quali l’oro e le pietre al servizio del mio materiale preferito: la cartapesta. Questi sono gli ingredienti con i quali ho pensato di confezionare oggetti per arredare uno spazio ben preciso: il corpo femminile. Oggetti che nascono spontaneamente, che pretendono di vivere e di esistere, che presumo porteranno a chi li indosserá, la stessa gioia e divertimento che mi danno quando li realizzo.
Stefano Alinari
Bodyfurnitures
Marco Borghesi
Fabio Bortolani
Carolina Cecchin
Mimmo Di Cesare
Petr Dvorak
Fausto Maria Franchi
Sarah Herriot
Iro Kaskani
Krisoviro
Stefania Lucchetta
Manuganda
Claudio Mariani
MiES
Pampaloni 1902
Karl Heinz Reister
San Lorenzo Silver
Gianluca Staffolani
Takirai Design
Daniela Bensason
Alberto Zorzi
Francesca Corradini
Jacqueline Ryan
Marina Calamai
MiES ® 2006-2012 – PI 03090640362
Storie di cartapesta
galleriamies009006.jpg galleriamies009005.jpg galleriamies009004.jpg galleriamies009003.jpg galleriamies009002.jpg galleriamies009001.jpg
AQA . conteporary opals